20 Settembre 2020
[]
[]
News&Eventi

Caro virus: non mi avrai

Negli stessi giorni in cui a causa della diffusione del Coronavirus molti abitanti della Penisola si trovavano a fare i conti con misure restrittive (dalla chiusura dei servizi di apertura al pubblico alla sospensione delle attività scolastiche) l’influenza toccava i picchi stagionali costringendo milioni di italiani a letto.

Ma ci sono modi per prevenirla? Ebbene sì: alimentazione, stile di vita, abitudini e rimedi naturali aiutano a proteggere dai malanni.

Ecco le regole fondamentali, utili anche per limitare il diffondersi del Coronavirus:

Seguire delle corrette norme igieniche.

Il contagio avviene per via aerea.

Quando una persona ammalata tossisce o starnutisce, la saliva che emette in forma di piccolissime goccioline contiene il virus che può essere inalato da un altro individuo; può sopravvivere fino a 48 ore su una superficie e se si toccano gli oggetti su cui si sono depositate queste particelle e successivamente si portano le mani alla bocca o al naso si può avere il contagio.

E’ quindi indispensabile lavarsi spesso le mani utilizzando il sapone e tenendole sotto l’acqua per almeno 40-60 secondi.

Aiutare il nostro sistema immunitario a rimanere forte e sano è determinante per tenere alla larga il virus. Un aiuto importantissimo viene dall’alimentazione corretta che prevede il consumo di frutta e verdura di stagione, in particolare di vitamina C (agrumi), B (cereali, lievito di birra, legumi, carne), A (latte, uova, formaggi, frutta e verdura gialle) ed E (olive e semi).

• Mantenere un corretto stile di vita: il fumo, l’abuso di alcol, lo stress, dormire poco indeboliscono il sistema immunitario rendendoci più vulnerabili all’attacco del virus. Per cui è bene provare a rilassarsi, dormire almeno 7 ore per notte, bere 2 litri di acqua al giorno e praticare attività fisica moderata per 2-3 volte alla settimana.

Se in famiglia un parente si ammala, bisogna cercare di limitare la diffusione del virus in tutti gli ambienti domestici.

• Consiglio di arieggiare più volte al giorno l’intera casa, tenere separati gli asciugamani e lo spazzolino da denti dell’ammalato, disinfettare giornalmente le superfici di uso comune, lavare le stoviglie subito dopo l’uso con l’acqua calda e detersivo o preferibilmente nella lavastoviglie che, grazie alle alte temperature, assicura un miglior abbattimento di virus e batteri.

• Una fonte di infezione spesse volte sono i telefoni: la persona malata dovrebbe utilizzare esclusivamente il proprio cellulare.

• Ricordarsi che la vaccinazione è la migliore arma di prevenzione.

Adottate tutti i metodi per allontanare il rischio di ammalarsi significa ridurre la diffusione di un virus che nel migliore dei casi rovinerà le giornate per una o due settimane con febbre, dolori e altri disturbi guaribili, ma che può anche causare un serio peggioramento portando a problemi più gravi come polmoniti e infezioni del sistema nervoso.



Fonte: Vie e Trasporti – marzo 2020

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]