25 Settembre 2020
[]
[]
News&Eventi

Informativa contributo ART. 10.10.2019

Prot.1951/19/ASSOTIR


Cari colleghi,

con riferimento alla comunicazione, tramite PEC, pervenuta in questi giorni alle Imprese di Autotrasporto con un fatturato superiore a 5 milioni di euro, da parte dell’Autorità di Regolazione dei Trasporti (ART), in merito al mancato versamento del contributo per l’anno 2019, Vi segnalo che sulla questione concernente la legittimità della richiesta di versamento del contributo annuale all’ART, anche nei confronti delle Imprese che esercitano l’attività di Autotrasporto di cose per conto di terzi, risultano attualmente pendenti diversi ricorsi, dinanzi agli organi di giustizia amministrativa, in relazione a cui l’ART ha manifestato l’intendimento di non attivare le procedure previste per la riscossione coattiva di detti contributi, fino a quando predetti giudizi non saranno conclusi.

I primi pronunciamenti della giustizia amministrativa dovrebbero aver luogo già nei prossimi giorni e sicuramente saranno utili per fornire un orientamento operativo meglio definito ai nostri associati.

Come Associazione, ci riserviamo, pertanto, di fornirvi più puntali suggerimenti, nel momento in cui saranno rese note le prime decisioni del TAR, attese per la fine del presente mese di ottobre.

Con l’occasione, ritengo opportuno portare alla Vs attenzione l’ulteriore giudizio pendente presso il Consiglio di Stato (la cui udienza di merito è stata fissata per il 12 novembre 2020), concernente l’appello proposto dall’ART avverso la decisione di primo grado, con la quale il TAR del Piemonte aveva accolto il ricorso a suo tempo avanzato da Assotir, a tutela delle imprese associate, per l’annullamento della richiesta del contributo ART per l’anno 2018.

Abbiamo validi motivi per ritenere che, qualora il Consiglio di Stato si pronunciasse totalmente a favore delle specifiche eccezioni di merito avanzate dalla nostra Associazione, una tale decisione potrebbe denegare in radice la possibilità per l’ART di richiedere, sia per il passato, che per il futuro, il contributo alle imprese che svolgono l’attività di trasporto di cose per conto di terzi.

Restando a disposizione per ogni chiarimento, attraverso il nostro ufficio legale, colgo l’occasione per inviarvi cordiali Saluti

Il segretario generale
Claudio Donati



Fonte: Assotir

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]