13 Giugno 2024

Chi fa da sé fa per tre: formazione per conducenti

Brivio & Viganò ha costruito un percorso per consentire a coloro che hanno tra i 25 e i 45 anni di diventare driver.

Brivio & Viganò, azienda attiva da oltre 40 anni nel mondo del trasporto, reagisce alla mancanza di autisti lanciando un progetto dedicato alla formazione in collaborazione con Adecco e Mylia, rispettivamente società di selezione personale e brand di Adecco che si occupa di formazione e sviluppo. L’azienda di Pozzuolo Martesana ha costruito un percorso che permette a coloro che hanno tra i 25 e i 45 anni possessori di patente B di affacciarsi alla professione e di conseguire l’ottenimento delle patenti C+E e della CQC (carta di qualificazione del conducente). Dopo uno step di assessment iniziale, per valutare l’effettiva idoneità delle risorse al successivo percorso, i candidati vengono avviati alla formazione in aula presso la scuola guida con le successive prove in strada, affiancate tramite un simulatore di guida installato presso una delle sedi dell’azienda. La formazione non è solo incentrata sulle competenze tecniche proprie della professione. Viene proposto anche un corso di soft skills, quali per esempio le capacità comunicative, per permettere alle risorse di ottenere tutte le sfaccettature di una risorsa che, “ricordiamo in questo mondo essere uno dei principali biglietti da visita per le aziende presso cui sono impiegati”. L’intero percorso della durata totale di circa 5 mesi permette poi l’ingresso in azienda per un periodo minimo di 3 anni.

Brivio & Viganò riconferma con questo progetto, sostenuto anche da Anteo, Carrier Transicold Italia, Ifac e Mercedes-Benz Truck Italia, la sua attenzione alle persone e la sua volontà di offrire ai propri collaboratori, attuali e futuri, una formazione a 360 gradi che li accompagni verso una professione e uno sviluppo professionale gratificante.


Fonte: Vie e Trasporti – dicembre 2022

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
cookie