18 Agosto 2022

Cos'è la guida in multipresenza e come funziona?

Secondo l’art. 4 del Reg. 561/06:

…si parla di multipresenza quando, durante un periodo di guida compreso fra due periodi di riposo giornaliero consecutivi o fra un periodo di riposo giornaliero e un periodo di riposo settimanale, ci sono a bordo del veicolo almeno due conducenti. Per la prima ora di multipresenza la presenza di un secondo conducente è facoltativa, ma per il resto del periodo è obbligatoria”.

Il conducente che inserisce la carta tachigrafica nello “slot 2” viene considerato in “disponibilità”.

Quali sono le differenze tra la guida con singolo autista e la guida in multipresenza?

In caso di guida in multipresenza (con due conducenti a bordo del veicolo) l’arco temporale entro il quale è necessario effettuare il riposo giornaliero aumenta da 24 a 30 ore con conseguente aumento dell’impegno fino ad un massimo di 21 ore.

Inoltre, il conducente che registra un periodo di “disponibilità” di almeno 45 minuti può essere considerato come interruzione alla guida (pausa).


Fonte: TachConsulting

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
cookie