21 Giugno 2024

Daimler, Traton e Volvo insieme per la ricarica dei mezzi elettrici

È nata una nuova joint-venture tra Daimler Truck, Traton Group e Volvo Group per la realizzazione di una rete europea di ricarica pubblica ad alte prestazioni destinata a camion e autobus elettrici che percorrono lunghi tragitti.

Grazie all’accordo siglato, le tre società si impegnano ad avviare e accelerare la necessaria costruzione di infrastrutture di ricarica per il crescente numero di clienti di veicoli elettrici in Europa e contribuire al trasporto a impatto zero sul clima in Europa entro il 2050.

La joint venture pianificata equamente posseduta dalle tre parti dovrebbe iniziare le operazioni nel 2022 dopo le approvazioni normative.

Le parti si impegnano a investire 500 milioni di euro, che si presume sia gran lunga il più grande investimento in infrastrutture di ricarica nel settore europeo dei camion pesanti fino ad oggi.

Il piano è quello di installare e gestire almeno 1.700 punti di ricarica ad alte prestazioni di energia verde su e vicino le autostrade, nonché nei punti logistici e di destinazione entro cinque anni dalla costituzione della joint-venture.

Il numero di punti ricarica è destinato con il tempo ad essere aumentato significativamente cercando altri partner e finanziamenti pubblici.

La futura joint-venture agirà come catalizzatore e facilitatore per realizzare il Green Deal dell’Unione Europea per un trasporto merci a zero emissioni di carbonio entro il 2050, sia fornendo l’infrastruttura necessaria che puntando all’energia verde nei punti di ricarica.

L’azione congiunta di Daimler truck, Traton Group e Volvo Group risponde dunque all’urgente necessità di una rete di ricarica ad alte prestazioni per supportare gli operatori di camion nella transizione verso soluzioni di trasporto a zero emissioni di CO2 soprattutto nel trasporto pesante a lunga distanza.

Martin Daum, CEO di Daimler Truck, dichiara “L’annuncio della firma di è una grande notizia per l’industria dei trasporti e la società, in quanto sottolinea il forte impegno di tutti i partner a rendere i camion a zero emissioni di CO2 una realtà.

È notevole che tre concorrenti agguerriti nel settore camion e della tecnologia dei veicoli stiano agendo insieme per iniziare a stabilire l’infrastruttura di ricarica necessaria, insieme a Volvo Group e a Traton Group, vogliamo inviare un chiaro segnale a tutte le parti interessate a seguire il nostro esempio e ad agire ora”.

Christian Levin CEO di Traton Group, afferma “Siamo fermamente convinti che noi come Traton Group, insieme ai nostri marchi Scania e MAN e all’industria dei veicoli commerciali nel suo complesso, saremo parte della soluzione per un mondo a zero emissioni di CO2.

Una collaborazione con forti concorrenti come Daimler Truck e Volvo Group potrebbe sembrare insolita.

Tuttavia, l’argomento è di cruciale importanza e questa cooperazione unica ci renderà più veloci e più efficaci nel realizzare l’azione di trasformazione necessaria per affrontare il cambiamento climatico.

La nostra joint-venture sarà una forte spinta per il rapido sviluppo di camion e pullman elettrici a batteria, le soluzioni di trasporto più efficienti e sostenibili.”

Martin Lundstedt, presidente e CEO della Volvo Group, ribadisce “Stiamo passando dalle parole hai fatti e questa joint-venture pianificata con Daimler truck e Traton Group è un passo importante per dare forma a un mondo in cui vogliamo vivere.

Partnership innovative come queste permetteranno il tanto necessario cambiamento di cui beneficeranno i nostri clienti e l’intero settore”


Fonte: Una Finestra sul Mercato

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
cookie