19 Settembre 2020
[]
[]
News&Eventi

Con MirrorCam spariscono i retrovisori esterni

Sul nuovo Actros, gli specchietti principali ed i retrovisori grandangolari sono stati sostituiti dalle MirrorCam di serie, un netto passo avanti non solo in termini di aerodinamica, ma anche sul fronte della sicurezza e della guidabilità del veicolo. Il sistema, che sfrutta due telecamere applicate all’esterno del veicolo e due display da 15’’ sui montanti laterali della cabina, garantisce la massima visibilità su ogni lato. Le funzioni offerte dalle MirrorCam sono numerose e tra queste ne ricordiamo alcune. Durante la marcia avanti, la tradizionale ed abituale divisione dei campi visivi può essere visualizzata sui display in modo analogo a quello degli specchi retrovisori convenzionali. Sulle motrici con semirimorchio, tuttavia, durante la marcia in curva, l’immagine del display interno alla curva si orienta di conseguenza, fornendo una visuale ottimale dell’intero rimorchio: un netto miglioramento rispetto a un sistema di specchi retrovisori convenzionale.

Grazie poi alle linee di distanza, il conducente può valutare con maggior precisione il posizionamento degli utenti della strada alle proprie spalle.

In aggiunta, una linea supplementare, che può essere impostata in modo personalizzato, è in grado di mostrare, per esempio, l’estremità posteriore del rimorchio, rendendo così più facile effettuare manovre esatte al centimetro. E quando si fa buio, il sistema continua il suo lavoro, commutandosi in modalità ‘visione notturna’. Ma non è certo finita qui. La MirrorCam è dotata di una speciale visuale di manovra quando si procede in retromarcia. Nella parte superiore del display, infatti, viene visualizzata la zona vicina al veicolo, mentre nella parte inferiore del display, con una certa sovrapposizione, quella più distante dal veicolo. Se poi a bordo è installato il sistema di assistenza alla svolta, il dispaly della MirrorCam visualizza anche messaggi di avvertimento in caso di situazioni di guida critiche.
Da notare che i bracci della telecamera sono ripiegabili sia nel senso di marcia, sia in senso opposto: una scelta che consente, in caso di collisione, di evitare o di limitare eventuali danni alla cabina, riducendo così al minimo i costi di riparazione.


ACTIVE BRAKE ASSIST 5

L’Active Brake Assist 5 è un ulteriore passo verso la sicurezza, grazie al supporto dato al conducente in caso di una potenziale fase di collisione, anche nei confronti di un pedone che attraversi la strada di fronte al veicolo, o di un ostacolo che sopraggiunga in senso opposto o si trovi nella medesima corsia di marcia (in caso di necessità, il sistema è in grado di operare anche con una frenata a fondo automatica). Si pensi, ad esempio, a ciclisti, pedoni od ostacoli fissi come semafori, cartelli stradali o pali della luce, elementi per i quali il conducente viene avvisato preventivamente.

La novità è rappresentata dalla combinazione di sistema radar e telecamere per l’acquisizione dell’ostacolo. Così facendo, il sistema esperto è in grado di monitorare ancora meglio lo spazio di fronte al veicolo e di conseguenza è capace di reagire con maggiore efficienza.

Tutto ciò non sposta la centralità del conducente, che continua ad essere pienamente responsabile di quanto succede sulla strada.


LA PLANCIA MULTIMEDIALE

Nuova la plancia multimediale rielaborata.

Il conducente del nuovo Actros potrà contare su un centro informazioni unico nel suo genere. Due schermi interattivi di serie fungono da hub principale per la raccolta delle informazioni di base rilevanti per la marcia, oltre che per i dati dei sistemi di assistenza.

E’ possibile integrare gli smartphone tramite Apple CarPlayTM o Android Auto.

Il Truck Data Center collega in modo permanente il veicolo al cloud, rappresentando così la base per tutte le soluzioni di connettività.

Il controllo in tempo reale del veicolo industriale tramite FleetBoard e Mercedes-Benz Uptime, poi, assicura un valore aggiunto all’imprenditore. Nuova anche la chiave con radiocomando.



Fonte: Trasporto commerciale – febbraio 2019

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]