11 Giugno 2023

Bombole gas e metano: più autonomia alle officine

Il Decreto Semplificazioni del Ministero dei Trasporti stabilisce che le officine hanno la possibilità di gestire ufficialmente anche le pratiche amministrative di verifica e prova sulla sostituzione decennale dei serbatoi GPL, senza coinvolgere la Motorizzazione Civile.

La semplificazione riguarda anche l'installazione di ganci traino, il montaggio dei doppi comandi sui veicoli per le esercitazioni di guida e di alcuni adattamenti per i conducenti disabili (pomello al volante, centralina comandi servizi, inversione dei pedali acceleratore-freno, spostamento delle leve dei comandi, specchio retrovisore grandangolare interno e specchio retrovisore aggiuntivo esterno). Da oggi, quindi, i centri di riparazione dotati delle attrezzature necessarie, potranno svolgere non solo sostituzione fisica delle bombole del gas GPL, ma anche la parte "burocratica" ovvero la registrazione dell'avvenuta sostituzione dei serbatoi. A beneficiarne sarà anche l'utente, che potrà provvedere, in maniera più semplice e veloce, alla sostituzione delle bombole del gas per gli impianti a gpl e metano montati sulle auto di cui ricordiamo la sostituzione, obbligatoria ogni 4 anni per metano o CNG e ogni 10 per GPL.

Per aggiornare la Carta di Circolazione la domanda va fatta entro 30 giorni dal completamento dei lavori direttamente dall'intestatario del veicolo oppure da un'agenzia di pratiche auto, a questa bisognerà allegare l'attestazione dei lavori dell'officina, la certificazione d'origine dei componenti installati e se previsto anche un certificato di conformità.


Fonte: Io Carrozziere n. 2 2021

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
cookie