28 Giugno 2022

Come comportarsi se l'autista non vuole fare il corso sul tachigrafo?

Secondo l’art. 33 del REG 165/2014 c. 1 “Le imprese di trasporto garantiscono che i propri conducenti ricevano una formazione e istruzioni adeguate per quanto riguarda il buon funzionamento dei tachigrafi, che siano digitali o analogici, effettuano controlli periodici per garantire che i propri conducenti li utilizzino correttamente e non forniscano ai conducenti alcun incentivo diretto o indiretto che possa incoraggiare ad un uso improprio dei tachigrafi”.

Quindi, secondo l'art. 33, l'azienda deve garantire che gli autisti ricevano una formazione adeguata sul funzionamento dei tachigrafi. L'azienda inoltre deve effettuare periodicamente i controlli sul corretto utilizzo di questi strumento (clicca qui per sapere di più sulla gestione dei dati tachigrafici).

Comunque, un'azienda che non fa svolgere ai propri conducenti il corso sul cronotachigrafo non può essere sanzionata.

L’unico caso in cui l’azienda può essere sanzionata è quando l’autista viola i tempi di guida. In questo caso la sanzione all’azienda è di € 333,00 in quanto responsabile dell’organizzazione dell’attività dei conducenti. Un’altra sanzione di € 41,00 viene elevata sia all’autista che all’azienda in quanto coobbligata in solido.


Fonte: TachConsulting

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
cookie