05 Febbraio 2023

Gli elettrici stellari: dall’eActros al GenH2 Truck

Offensiva a tutto campo della casa di Stoccarda nello sviluppo dei mezzi con convenzionali, dall’eActros al GenH2 Truck.

Per Mercedes-Benz la rotta verso il futuro del trasporto su gomma in un mondo decarbonizzato, cioè basato su motorizzazioni alternative al diesel, sembra ormai tracciata. La Casa di Stoccarda ha, infatti, presentato il proprio piano per azzerare le emissioni di anidride carbonica (CO2) entro il 2050, in conformità a quanto previsto dagli accordi sul clima di Parigi del 2015.

La roadmap verso l'obiettivo di metà secolo prevede come tappe intermedie il 2030, quando circa 50 per cento dei volumi di vendita della Stella in Europa sarà costituita da camion a emissioni localmente nulle, e il 2039. Che sarà l'anno nel quale Mercedes-Benz proporrà nei paesi della Ue solo veicoli a trazione elettrica. Per centrare questi due traguardi parziali, il costruttore tedesco si affida a una doppia strategia.

Da un lato, sviluppare gli elettrici a batteria (Bev) per gli impieghi municipali ei compiti di distribuzione regionale. Dall'altro, realizzare gli elettrici a fuel cell (Fcev) per i collegamenti di linea sulle lunghe distanze, affiancando ai nuovi prodotti un intero ecosistema di servizi accessori per facilitare e semplificare la transizione energetica delle aziende di trasporto.


PRIMA L’EACTROS, POI L’ECONIC

Il primo passo verso l'elettrificazione dell'offerta di prodotto riguarda il Bev eActros di seconda generazione, in produzione di serie dall'ottobre di quest'anno dopo due anni di test su strada in condizioni operative reali presso alcune aziende di trasporto europee.

Dotato di tre o quattro pacchi batterie, ciascuno della capacità di 105 kWh, l'eActros si affida a due motori elettrici integrati nell'unità di trazione, insieme al cambio a due rapporti. Sulla prima generazione, invece, i motori erano collocati in prossimità delle ruote. Soluzione, questa, che stressava eccessivamente l'assale di trazione.

Nella configurazione a tre pacchi batterie, la ricarica degli accumulatori dal 20 all'80 per cento del livello massimo richiede poco più di un'ora utilizzando una colonnina in corrente continua da 400 Ampere. L'autonomia operativa raggiunge i 400 chilometri con la massima capacità delle batterie di 420 kWh. Accanto all'eActros, a partire dalla seconda del 2022, Mercedes-Benz prevede di mettere in produzione l’elettrico a batterie eEconic, studiato per i compiti municipali.

Le principali caratteristiche tecniche di questo veicolo sono analoghe a quelle del pesante Bev per i compiti di distribuzione principali caratteristiche tecniche di questo veicolo sono analoghe a quelle del pesante Bev per i compiti di distribuzione. Le batterie di bordo permettono un'autonomia di un turno di lavoro (otto ore), senza ricariche intermedie.

L'eEconic è in grado di utilizzare l'energia elettrica anche per l'azionamento dell'allestimento (per esempio, un compattatore per rifiuti) sia direttamente attraverso una presa di forza elettrica (ePto), sia mediante un motore ausiliario (anch'esso elettrico). Nel 2024, Mercedes- Benz prevede di iniziare la produzione di serie dell'eActros Long Haul, un pesante stradale a batterie con un'autonomia operativa di circa 500 chilometri. Questo modello sarà seguito nel 2027 dal GenH2 Truck, un elettrico con celle a combustibile con un raggio operativo di 1.000 chilometri. Il veicolo avrà, probabilmente, serbatoi criogenici di idrogeno liquefatto anziché bombole di idrogeno compresso che si trova ad una temperatura di -253 gradi centigradi.


Fonte: Vie e Trasporti

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
cookie