06 Luglio 2020
News&Eventi

Obbligo del tachigrafo intelligente per i nuovi autocarri

Con la presente, siamo a comunicarVi che in base a quanto previsto dal Regolamento di Esecuzione (UE) n. 2018/502, sui tachigrafi digitali normali e in ADR, a partire dal 15 giugno 2019 tutti gli autocarri superiori a 35 q.li (con obbligo di tachigrafo) immatricolati per la prima volta devono essere equipaggiati con il tachigrafo intelligente.

L'obiettivo primario è il riconoscimento tempestivo di manomissioni o abusi.
Il sistema permette di identificare il veicolo e di determinare la velocità istantanea.
Consente inoltre di verificare la validità della scheda del conducente, i dati di movimento, i guasti del sensore ei conflitti di movimento. Possono essere controllate anche eventuali violazioni delle norme di sicurezza.

Le principali novità riguardano:

• Sostanziale modifica della definizione e del metodo di calcolo delle tre ore di guida per la geolocalizzazione del veicolo (infatti la precedente normativa stabiliva che la posizione fosse rilevata dopo un “periodo di guida continuo” di 3 ore, il quale non si verificherebbe mai se l'interruzione dei 45 minuti avvenisse prima delle tre ore). Nella nuova formulazione, la posizione viene rilevata ad ogni multiplo di 3 ore del “periodo di guida comulativo” che non viene mai resettato, pertanto ogni tre ore di movimento del veicolo, in qualsiasi modo effettuate, viene registrata la posizione;
• Nelle stampe giornaliere del conducente e del veicolo, è stato rivisto e corretto il campo della posizione (longitudine e latitudine), completo di ora e odometro, rilevata a inizio e fine turno, ed ogni tre ore di guida;
• Definizione della combinazione di pittogrammi, mancanti nel precedente regolamento, per indicare la posizione dopo 3 ore di guida, le anomalie della geolocalizzazione e del dispositivo di comunicazione remota con gli Organi di controllo;
• Adeguamento dei sigilli ai nuovi standard di sicurezza previsti dalla norma EN 16882:2016;
• Chiarimento che il consenso del conducente, sul trasferimento dei dati ad interfacce esterne, non è previsto per lo scarico dei dati tachigrafici da remoto effettuato con la carta azienda.






Dott. Alessandro Valiani



Fonte: Dott. Alessandro Valiani GIUGNO 2019

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account