18 Settembre 2020
[]
[]
News&Eventi

Tolleranza con gli alternativi

I veicoli over 10 tons con alimentazione esclusiva o doppia a metano, gpl, elettrica e ibrida possono pesare di più

Il Ministero dell’Interno, con circolare del 16 luglio, ha fornito un chiarimento interpretativo del comma 2 bis dell’articolo 167 del Codice della Strada, per tener conto del maggior peso dei veicoli di massa superiore alle 10 tonnellate dotati di alimentazione alternativa. In base a tale specificazione, i mezzi con alimentazione esclusiva o doppia a metano gpl, elettrica e ibrida e dotati di controllo elettronico della stabilità, possono circolare con una massa complessiva a pieno carico che non superi del 15 per cento quella indicata nella carta di circolazione, purché tale eccedenza non superi il limite del 5 per cento della predetta massa indicata nella carta di circolazione più una tonnellata. Stante le difficoltà applicative di questa disposizione, dovute alla oggettiva difficoltà operativa nel procedere all’accertamento del peso dei singoli veicoli il Ministero ha stabilito che la tolleranza da applicare nel calcolo del peso è quella del 5 per cento della massa complessiva a pieno carico del complesso veicolare indicata nella carta di circolazione, aumentata di una tonnellata. A chiarimento, la circolare riporta un esempio: per un complesso veicolare di massa pari a 44 tonnellate, la tolleranza ammessa ammonterà a complessive 3,2 tonnellate (ovvero il 5 per cento di 44 tonnellate (2,2), più 1 tonnellata, per un peso massimo di 47,2 tonnellate).



Fonte: Norme&Decreti - ottobre 2019

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]